Perché mio nonno ha i capelli bianchi

F. Sala e M. Scarpa
Perché mio nonno ha i capelli bianchi
Zoolibri, pagg. 32, Euro 15,00


  IL LIBRO - "Perché hai i capelli bianchi?" Che domande fanno sempre i bambini! A volte per trovare la risposta giusta occorre usare un po'di fantasia! Così una domanda difficile diventa una storia, piena di colori e profumo, ma soprattutto di bianco, di neve e di farina.

  UN BRANO – "Poi mi raccontava delle storie
e anche se sapeva che erano finte,
lo stavo ad ascoltare.La mia preferita era quella della neve.

Quando ero piccolo vivevo al primo piano,
e la mia camera aveva una finestra grande.

Ogni giorno passava una bambina
con la sua bicicletta,
mi guardava, diventava rossa, r andava via.

L'orso e il piano

D. Litchfield
L'orso e il piano
Zoolibri, pagg. 40, Euro 16,00


  IL LIBRO - Un giorno, un piccolo orso trova qualcosa di misterioso nella foresta. Col passare del tempo impara come suonare lo strano strumento finché… qualcuno sente la sua musica e lo convince a partire per la grande città, l’orso diventerà una star! La sua vita è piena di musica ora, ma c’è qualcosa di cui non si può che sentire la mancanza… Una storia sulla magia della musica e sulla bellezza del condividerla con chi si ama.

  UN BRANO - "Un giorno, nella foresta, un piccolo orso s'imbatté in qualcosa che non aveva mai visto prima.
Che sarà mai questa strana cosa? Pensò.
Timidamente, la toccò con una zampa.

PLONK!”
la strana cosa fece un suono

Tutto in un abbraccio

M. Monari e E. Daviddi
Tutto in un abbraccio
Zoolibri,  pagg. 32, Euro 15,00

  IL LIBRO - "Papà guarda, una nuvola abbraccia la montagna! Laggiù un fiore abbraccia la sua spiga! Sembra tutto incollato col miele!" "Piccolo Orso, tutto si abbraccia nell'universo. I gas e le polveri per formare le stelle. L'aria, il fuoco, l'acqua e la terra per dare la vita al pianeta." I piccoli si sa sono pieni di domande, ma si può far capire loro il mondo con un concetto semplice, come un abbraccio.

  UN BRANO –" Il bosco è una macchina d'autunno.
Rosso, giallo, arancio, ocra.
Scricchioli di tane e di foglie.
Passi lenti sul sentiero.

"Papà guarda, una nuvola

abbraccia la montagna!
Lassù un fiore abbraccia la sua spiga!

Un leone dentro

R. Bright e J. Field
Un leone dentro
Zoolibri, pagg. 228, Euro 16,50



  IL LIBRO – Non serve essere
GRANDI e GROSSI
per RUGGIRE.

Anche se essere piccoli non è sempre facile,
un topolino parte alla ricerca del suo ruggito.

E scopre che anche la creatura più piccola
può avere un cuor di leone.


Siamo in Africa dove un piccolo ma coraggioso topolino decide di far sentire la sua voce.. ecco l’idea!  Deve imparare a ruggire! Ma cosa succede quando l’unico che può aiutarlo è un grosso leone? Riuscirà il nostro protagonista a trovare il leone che è in lui?
Un libro perfetto per tutti i topolini che vogliono tirare fuori la propria voce.

  UN BRANO – "E sotto quella roccia,
in una casetta piccola piccola
viveva il piccolo, tranquillo
e pacifico topolino marrone.
Era così minuscolo,

Qualcosa da dire

C. Bellemo e R. Marchionni
Qualcosa da dire
Zoolibri, pagg. 32, Euro 15,00


IL LIBRO - Che bugiardo lo scoiattolo!
Per non parlare
di quelle lucertole egoiste.”
Il Riccio poi, che noia!”
E la vipera che non
sa neanche parlare?”

Nella foresta si sentiva tutto un chiacchiericcio e mai un attimo di pace, neppure una briciola di silenzio. Cos’hanno sempre tutti da dire? Le lucertole saranno davvero così egoiste? Sarà vero che lo Scoiattolo ha uno Squalo per amico? E quel Riccio? Cosa
combinerà mentre si raccoglie come una palla? Un libro pieno di voci, di sussurri e conversazioni, che ci farà riscoprire quanto sia importante parlare CON gli altri e non DEGLI altri.
  UN BRANO – "L'orso disse : non chiedere favori alla famiglia lucertole , sono così egoiste . Se ti danno qualcosa è perché vogliono qualcos'altro in cambio . Ieri la Salamandra ha chiesto un angolo di
sole nel quadrato della Lucertola e quella ha risposto:
"Sì, ma solo..."

Non ti scordar di me

Annalisa Orsenigo
Non ti scordar di me
Prospettiva Editrice, pagg. 80, Euro 12,00


  IL LIBRO - Questo piccolo e prezioso libro concentra le attenzioni sulla genitorialità e su quanto questa incida nella psiche di donne e uomini che decidono di diventare una famiglia.
Non sempre, purtroppo, Famiglia è sinonimo di serenità.

Diventare genitori non dovrebbe rispondere ad una richiesta sociale o alla necessità di “dover essere qualcuno” solo se si mette al mondo un figlio. In questo libro vengono toccati diversi argomenti legati alla genitorialità.
Dalle mamme bambine alle sofferenze fetali, dagli aborti terapeutici alle adozioni.
La visuale è ad ampio spettro e da ogni capitolo si possono trarre riflessioni importanti su come comprendere alcuni meccanismi, poiché, come dice Annalisa Orsenigo nella sua premessa, “(….) nelle infinite differenze, l’essere umano si ripropone con i suoi dubbi, i suoi interrogativi e i suoi limiti cui tutti siamo accomunati”.
Non siamo noi che ci dobbiamo realizzare attraverso chi abbiamo generato maci spetta il dovere, in quanto adulti, di dare loro la possibilità di costruirsi come individui liberi e responsabili.
Il desiderio è quello di offrire al lettore uno spunto utile ed interessante per trovare qualcosa in cui rispecchiarsi e su cui riflettere.


   UN BRANO – "L'UOMO: PADRE E COMPAGNO
Padre, certo, ma ancor primo Uomo e Compagno quindi sostegno, supporto, vicinanza alla propria donna, “base sicura” per la stessa.
Tale premessa conduce a a pensare alla coppia non come due cerchi concentrici ma come

I bimbi non giocano più (e ci rimettono)

Al posto della campagna, che un tempo penetrava ancora nelle città, hanno i ‘boschi verticali’ dove gli alberi sono impiccati alle facciate dei grattacieli (i boschi, per quanto ne so io, sono fatti per camminarci dentro) 

Massimo Fini
   

  Secondo una ricerca di Sergio Dugnani, docente di Scienze del Movimento all’Università di Milano, in prima media due ragazzi su tre non sono in grado di fare una capriola. Per Annalisa Zapelloni, decano dei docenti di educazione fisica romani, mancano in moltissimi giovani, non più bambini, la forza delle braccia e il senso dell’equilibrio. 

  “Vedo ragazzini in difficoltà se chiedi loro di saltare a piedi pari una riga disegnata sul pavimento. Non sono disabili: semplicemente non l’hanno mai fatto”.

 Com’è possibile in un’epoca che ha fatto della cura del corpo un cult e quasi un’ossessione? Dice la Zapelloni che ciò è dovuto alla scomparsa del “gioco di strada”. Che
a sua volta è conseguenza delle strutture che hanno assunto le nostre città, grandi, medie, ma anche piccole, dove non ci sono più spazi liberi e non regolamentati. Ai tempi miei, di
Acqua, frutta e verdura Il cibo diventa 
alleato della salute

  Se giustamente medici e dermatologi mettono in guardia oramai da anni sugli effetti negativi della non corretta esposizione al sole, è importante sottolineare anche che si può assecondare la voglia di abbronzatura prendendo solo quello che di buono il sole può dare. Perché, se preso con le
dovute precauzioni, apporta benefici sia al fisico che all'umore: aiuta a produrre e a sintetizzare la vitamina D rinforzando il tessuto osseo, migliora alcune malattie della pelle come la psoriasi, attenua i dolori articolari e aumenta la pigmentazione cutanea, ossia l'abbronzatura.

  «Visto che l'estate è alle porte dobbiamo ricordarci di proteggere al meglio la pelle ma
anche di nutrirla, dissetarla (bevendo almeno due litri di acqua al giorno anche per reintegrare i sali minerali persi col sudore) e di rinforzarla con una corretta alimentazione», spiega la dottoressa Carla Lertola, specialista da oltre 30 anni in Scienza dell'Alimentazione (nonché nota dietologa della televisione) e ideatrice della dieta normoproteica.

  Frutta e verdura dovrebbero essere consumate in abbondanza (meglio crude perché mantengono intatti i loro nutrienti) grazie anche al loro contenuto in vitamine, «amiche» della pelle e della salute in generale. Ecco dove si trovano. La vitamina A, che contrasta i radicali liberi e favorisce la produzione di melanina, si trova negli alimenti ricchi di carotenoidi, negli ortaggi a foglia verde e nei frutti dal colore giallo-arancione. La vitamina C, che aumenta le difese immunitarie della cute e stimola la produzione di collagene mantenendo la pelle tonica ed elastica, è nei peperoni, nei kiwi e nelle fragole. Infine la vitamina E. Ha un effetto antiossidante e si trova in quantità in noci, nocciole, mandorle, semi oleosi e olio d'oliva.
 Se non si apportano sufficienti nutrienti è utile aiutarsi con integratori a base di betacarotene, bioflavonoidi, zinco, vitamine minerali come calcio, selenio e omega3.
MVan